La mia personale solidarietà al sindaco di Porto Cesareo Salvatore Albano

Su tutte le prime pagine dei quotidiani online salentini di oggi si parla del vile attentato intimidatorio nei confronti del sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano. L’ordigno è stato fatto esplodere nottetempo sotto la vettura della moglie del sindaco, distruggendola. Sembrerebbe che chi ha colpito non intendesse uccidere, tuttavia questo meschino episodio si aggiunge a quello analogo di giugno, diretto nei confronti dell’abitazione del primo cittadino.
Mi sembra più che doveroso in questo momento unire la mia voce nel coro delle migliaia di quanti, tra i rappresentanti delle istituzioni e i semplici cittadini, subito dopo aver appreso la notizia hanno espresso la propria solidarietà e condannato con il proprio massimo sdegno questo folle ed ingiustificato gesto. Si tratta di un’azione che non dovrà certamente restare impunita. Chi ha messo in opera un atto così spregevole, dovrà essere assicurato alla giustizia.

Lascia un commento

Condividi questa notizia

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Chiudi il menu